Legge di Bilancio 2020: le principali novità per l'Impresa 4.0 

Industrai 4.0.jpg

La legge di stabilità 2020 ha mantenuto attive le leve incentivanti rivolte alle imprese che vogliono continuare (o intraprendere) il processo di trasformazione tecnologica e digitale secondo il modello di "Impresa 4.0"

Quali sono le principali novità?

Dal Super e Iper ammortamento al Credito d'Imposta.

BENI MATERIALI

Per gli investimenti aventi a oggetto beni materiali (allegato A - Lgs. 11 Dicembre n. 232 es. macchinari e impianti, sistemi di misurazione della qualità e soluzioni intelligenti per la sostenibilità etc.) il credito d'imposta è riconosciuto nella misura del 40%, per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro, e nella misura del 20% del costo, per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro, e fino al limite massimo di costi complessivamente ammissibili pari a 10 milioni di euro. Per gli investimenti effettuati mediante contratti di locazione finanziaria, si assume il costo sostenuto dal locatore per l'acquisto dei beni.

Il credito di imposta viene considerato su 5 quote annuali di pari importo a decorrere dall'anno successivo dalla avvenuta interconnessione del Bene.

SOFTWARE

Per gli investimenti aventi ad oggetto beni immateriali (Allegato B della Lgs. 11 Dicembre n. 232 es. software, soluzioni informatiche ammissibili, compreso il canone per cloudcomputing) il credito d'imposta è riconosciuto nella misura del 15 % del costo, nel limite massimo di costi ammissibili pari a 700.000 euro. Si considerano agevolabili anche le spese per servizi sostenute in relazione all'utilizzo dei beni di cui al predetto allegato B mediante soluzioni di cloud computing, per la quota imputabile per competenza.

Il credito di imposta viene considerato su 3 quote annuali di pari importo a decorrere dall'anno successivo dalla avvenuta interconnessione del Bene.

Rimane invariata la formula di attestazione del soddisfacimento dei requisititi, ovvero che i beni possiedono le caratteristiche tecniche tali da includerli negli elenchi richiamati negli allegati A e B della legge n.232 del 2016 e sono interconnessi al sistema azienda. In particolare è previsto:

  • Dichiarazione del legale Rappresentante
  • Perizia Tecnica Giurata o attestazioni di conformità rilasciato da Ente di Certificazione Accreditato obbligatoria per beni di costo unitario superiore a 300.000 euro

IQC srl dalla entrata in vigore del "Piano Industria 4.0 oggi Piano Impresa 4.0" segue le Aziende nel graduale percorso di trasformazione tecnologica e digitale attraverso:

 

Testo del DDL approvato dal Senato il 16-12-2019

AS-1586-DDL-Bilancio-2020-approvato-Senato-il-16122019.pdf


Per maggiori informazioni:

Raffaello Saracino
Tel. 3336276241