Piano Nazionale Transizione 4.0 – Novità e maggiori aliquote per il credito d’imposta per gli investimenti

Transizione40 Iqc

 Stabilità, certezza e maggiori investimenti sono i pilastri portanti del nuovo Piano Transizione 4.0 presente nella Manovra 2021, che prevede, tra le tante novità, un importante aumento delle aliquote e dei massimali per gli investimenti ammissibili al credito d’imposta. L’obiettivo di Iqc è quello di favorire e accompagnare le imprese nel processo di transizione tecnologica e di sostenibilità ambientale, rilanciando il ciclo degli investimenti penalizzato dall’emergenza COVID-19.

IQC, in qualità di PMI innovativa, rinnova il suo impegno al fianco delle imprese accompagnandole nel percorso di innovazione tecnologica e digitale con i suoi servizi al alto contenuto tecnologico.

 

Investimenti in beni 4.0, come cambiano le aliquote?

Beni Materiali 4.0

 

E’ prevista una maggiorazione dei tetti e delle aliquote per i Beni Materiali 4.0 (allegato A – Lgs. 11 dicembre n.232 es. macchinari e impianti, sistemi di misurazione della qualità e soluzioni intelligenti per la sostenibilità etc.). Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura di:

  • Per spese inferiori a 2,5 milioni di Euro: nuova aliquota al 50% nel 2021 e 40% nel 2022;
  • Per spese superiori a 2,5 milioni di Euro e fino a 10 mln: nuova aliquota al 30% nel 2021 e 20% nel 2022;
  • Per spese superiori 10 milioni di Euro e fino a 20 milioni è stato introdotto un nuovo tetto: aliquota al 10% nel 2021 e nel 2022.

Per tutti i crediti d’imposta sui beni strumentali materiali, la fruizione dei crediti è ridotta a 3 anni anziché nei 5 anni previsti dalla legislazione precedente.

 

Tabella riassuntiva Beni Materiali 4.0

Periodo di effettuazione investimento Entrata in funzione del bene Incentivo fiscale Beneficio Investimenti in Euro
Dal 16/11/2020 al 31/12/2021

(ordine accettato dal fornitore e avvenuto pagamento di almeno il 20% nel 2021)

 

Entro
30 Giugno 2022

Credito di Imposta (nota 1)

In 3 quote annuali

50% fino a 2,5 Mln
30% da 2,5 Mln a 10 Mln
10% oltre 10 Mln a 20 Mln
Dal 01/01/2022 al 31/12/2022

(ordine accettato dal fornitore e avvenuto pagamento di almeno il 20% nel 2022)

 

Entro
30 Giugno 2023

Credito di Imposta (nota 1)

In 3 quote annuali

40% fino a 2,5 Mln
20% da 2,5 Mln a 10 Mln
10% oltre 10 Mln a 20 Mln

 

 

Beni Immateriali 4.0

E’ prevista una maggiorazione dei tetti e delle aliquote per Beni Immateriali 4.0 (Allegato B della Lgs. 11 Dicembre n. 232 es. software, soluzioni informatiche ammissibili, compreso il canone per cloudcomputing). Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura di:

  • Incremento dell’aliquota dal 15% al 20%;
  • Massimale da 700 mila Euro a 1 milione di Euro.

Tabella riassuntiva Beni Immateriali 4.0

Periodo di effettuazione investimento (*)

Entrata in funzione del bene Incentivo fiscale Beneficio Investimenti in Euro
Dal 16/11/2020 al 31/12/2022

(ordine accettato dal fornitore e avvenuto pagamento di almeno il 20% nel 2022)

 

Entro
30 Giugno 2023

Credito di Imposta (nota 1)

In 3 quote annuali

 

20%

 

fino a 1 Mln

 

Inoltre, IQC affianca le imprese che intendono accedere ai benefici previsti relativi ad investimenti sostenuti in passato (a decorrere dal 01-01-2017) la cui interconnessione è avvenuta in seguito.

 

 

Investimenti in beni NON 4.0. Le principali novità:

È prevista inoltre una maggiorazione dei tetti e delle aliquote per beni materiali e immateriali (non rientranti tra quelli indicati negli allegati A e B alla legge n. 232-2016) e per i beni non 4.0. In particolare:

  • Incremento dal 6% al 10% per tutti del credito beni strumentali materiali (ex super per il solo anno 2021;
  • Incremento dal 6% al 15% per gli investimenti effettuati nel 2021 per implementazione del lavoro agile;
  • Estensione del credito ai beni immateriali non 4.0 con il 10% per investimenti effettuati nel 2021 e al 6% per investimenti effettuati nel 2022.

La fruizione del beneficio del Credito d’imposta per le PMI che acquistano beni materiali e immateriali NON 4.0 è in 1 anno.

 

 

Credito d’imposta in Ricerca & Sviluppo, Innovazione, Design e Green

Anche in questo caso, il Piano Transizione 4.0 prevede un sensibile aumento di aliquote e massimali:

 

  • Ricerca & Sviluppo: incremento dal 12% al 20% e massimale da 3 milioni a 4 milioni di euro;
  • Innovazione tecnologica: incremento dal 6% al 10% e massimale da 1,5 milioni a 2 milioni di euro;
  • Innovazione green e digitale: incremento dal 10% al 15% e massimale da 1,5 milioni a 2 milioni di euro;
  • Design e ideazione estetica: incremento dal 6% al 10% e massimale da 1,5 milioni a 2 milioni di euro.

 

 

Credito Formazione 4.0

La formazione dei dipendenti e degli imprenditori sulle materie riguardanti le tecnologie abilitanti continua ad essere un punto di riferimento per la trasformazione tecnologica e ditale delle imprese.

Pertanto, è stato riconfermato il credito d’imposta per la formazione 4.0 per le spese relative al personale dipendente impegnato nelle attività di formazione ammissibili, limitatamente al costo aziendale delle ore o giornate di formazione. In particolare, è riconosciuto in misura del:

  • 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di 300mila euro per le piccole imprese;
  • 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 250mila euro per le medie imprese;
  • 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 250mila euro le grandi imprese.

 

 

Ecco come noi scegliamo di sostenere le imprese nel percorso di transizione 4.0:

 

IQC Srl sin dall’entrata in vigore del Piano Industria 4.0, successivamente Impresa 4.0, e oggi Piano Transizione 4.0, segue le aziende sull’intero territorio nazionale nel graduale percorso di trasformazione tecnologica e digitale attraverso:

 

–          Supporto tecnico e metodologico nell’ambito dell’attività di R&S e Innovazione Tecnologica e Digitale di prodotto, processo e servizio;

–          Valorizzazione dei Beni materiali 4.0 con la Certificazione PDT® Machine 4.0 Ready rivolta a costruttori/distributori;

–          Implementazione della tecnologia Blockchain in sistemi produttivi/servizio e/o filiere complessi;

–          Supporto nella interconnessione di beni e sistemi produttivi;

–          Introduzione di sistema MES 4.0 innovativo;

–          Gestione delle pratiche per l’accesso al Credito di imposta (fascicolo bene 4.0, supporto alla autodichiarazione o perizia asseverata);

–          Valorizzazione delle tecnologie abilitanti presenti nella impresa attraverso la Certificazione digitale PDT® “Impresa 4.0 Ready”;

–          Cyber Security e Data protection.

 

Ottieni anche tu una delle Certificazioni digitali PDT®!

 

PDT rilasciato da Iqc PDT rilasciato da Iqc PDT rilasciato da Iqc PDT rilasciato da Iqc

Per avere maggiori informazioni, contattaci alla mail commerciale@itaqua.it (Direzione Commerciale) o raffaello.saracino@itaqua.it (Assistenza tecnica e commerciale), oppure chiamaci allo 051.4172531 – Cell. 333.6276241.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: